Cybersecurity Italia News e approfondimenti sulla cyber sicurezza

  • Gruppo Carraro sotto attacco informatico, produzione bloccata e CIG per i dipendenti
    by cyb_admin on Settembre 26, 2020 at 7:14 am

    Il Gruppo Carraro, azienda leader internazionale nel comparto delle macchine agricole che conta oltre tremila dipendenti in tutto il mondo e un fatturato che sfiora i 550 milioni, ha subito un grave attacco informatico nella giornata di martedì. Imprese del Veneto e cybercrime: dopo Luxottica il Gruppo Carraro L’attacco, sicuramente un altro ransowmare come quello subito dalla Luxottica pochi giorni fa, ha paralizzato i sistemi informatici che controllano praticamente tutta l’attività del gruppo, da quella amministrativa a quella produttiva, altamente automatizzata da robot. L’azienda ha dovuto mettere settecento dipendenti in cassa integrazione tra gli stabilimenti di Campodarsego e quelli della divisione Agritalia di Rovigo in attesa L'articolo Gruppo Carraro sotto attacco informatico, produzione bloccata e CIG per i dipendenti sembra essere il primo su Cybersecurity Italia.

  • Data breach per Shopify, due dipendenti hanno sottratto dati di 200 clienti
    by cyb_admin on Settembre 25, 2020 at 2:14 pm

    Shopify, il colosso canadese che sviluppa e commercializza l’omonima piattaforma di eCommerce in tutto il mondo,ha confermato una violazione dei dati. In un post sul blog ufficiale, la società ha reso noto che le informazioni relative ai clienti di circa 200 commercianti iscritti alla piattaforma potrebbero essere state esposte. È la conseguenza dell’azione malevola perpetrata da due ex dipendenti intenzionati a rubare informazioni riservate. L’azienda, che ha denunciato subito l’accaduto all’FBI, ha dichiarato che “l’incidente non è stato il risultato di una vulnerabilità tecnica nella nostra piattaforma e la stragrande maggioranza dei commercianti che utilizzano Shopify non è risultata interessata”. Data breach Spotify: L'articolo Data breach per Shopify, due dipendenti hanno sottratto dati di 200 clienti sembra essere il primo su Cybersecurity Italia.

  • Operazione DisrupTor, 179 arresti per traffico di armi e droga nel Dark Web
    by cyb_admin on Settembre 23, 2020 at 2:43 pm

    “L’età d’oro del mercato del dark web è finita”. Con queste parole un comunicato diffuso da Europol ha annunciato 179 arresti di venditori operanti nel web oscuro. La collaborazione tra le polizie americane ed europee, guidate rispettivamente da FBI e dalla polizia federale tedesca, ha permesso infatti di identificare i sospetti dietro una serie di account utilizzati per attività illegali come la vendita di droga ed armi. Il risultato finale è il sequestro di 500 kg di farmaci e droghe, 64 armi da fuoco e, appunto, quasi 200 arresti tra venditori e acquirenti di fentanil, metanfetamina, eroina, cocaina, ecstasy, mdma. L'articolo Operazione DisrupTor, 179 arresti per traffico di armi e droga nel Dark Web sembra essere il primo su Cybersecurity Italia.

  • Ransomware, hacker rubano dati sensibili di 540 mila arbitri sportivi negli Usa
    by cyb_admin on Settembre 23, 2020 at 6:42 am

    Breccia nel sistema di difesa informatica di una società che fornisce software gestionali per la NCAA (National Collegiate Athletic Association), la lega nazionale degli arbitri, dei giudici e degli ufficiali delle varie leghe e discipline sportive negli Stati Uniti. Secondo quanto riferito ai media dal provider stesso, ArbiterSports, nei giorni scorsi, la software company è riuscita a respingere un attacco ransomware, ma non ad evitare il data breach. La cyber banda ha effettuato una copia dei backup e quindi dei dati di tutti gli arbitri e giudici sportivi registrati alla NCAA. In tutto dovrebbero essere 540 mila gli utenti coinvolti dal cyber attacco. Un bottino classico, fatto di dati sensibili, L'articolo Ransomware, hacker rubano dati sensibili di 540 mila arbitri sportivi negli Usa sembra essere il primo su Cybersecurity Italia.

  • Luxottica, produzione ferma e dipendenti a casa. Colpita da un attacco hacker?
    by cyb_admin on Settembre 21, 2020 at 2:55 pm

    Luxottica, la più grande produttrice mondiale di montature per occhiali da vista e da sole, è ostaggio da parte di criminali informatici. Secondo quanto riporta l’Ansa, gli stabilimenti della produzione e della logistica di Agordo e Sedico, nel bellunese, sono fermi dalle 11 di stamane a causa di un non meglio precisato “guasto al sistema informatico”. Fonti sindacali hanno confermato all’agenzia di stampa che i lavoratori sono stati raggiunti da un SMS in cui si notifica loro che “il secondo turno di oggi 21 settembre è sospeso” a causa di ” gravi problemi informatici“. Luxottica: ransomware dietro l’attacco? Al momento non si hanno notizie certe sull’attacco informatico, L'articolo Luxottica, produzione ferma e dipendenti a casa. Colpita da un attacco hacker? sembra essere il primo su Cybersecurity Italia.

ICT Security Magazine ICT Security - La Prima Rivista Dedicata alla Sicurezza Informatica

error: Content is protected !!